Rottamazione-bis delle cartelle: riammissione ai benefici normativi solo in presenza di specifiche condizioni secondo il decreto fiscale 148/17.

La nuova rottamazione delle cartelle prevista dall’articolo 1 del DL 148/2017 riguarda i carichi affidati all’AdER dal primo gennaio al 30 settembre 2017. Riguarda altresì anche coloro che non hanno versato quanto previsto dalla precedente rottamazione e coloro che avevano visto rigettata la domanda per irregolarità nei versamenti dell’anno 2016.

Secondo la sanatoria  la rottamazione-bis delle cartelle non sarà destinata a tutti i contribuenti. Il contribuente che aderisce alla rottamazione può pagare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, di interessi legali e di aggio della riscossione. Non sono dovuti le sanzioni tributarie, gli interessi di mora, le sanzioni e somme aggiuntive che gravano su crediti previdenziali. La rottamazione riguarda anche i ruoli relativi alle multe per violazioni amministrative al Codice della strada. Sono escluse solo le violazioni di natura penale e le altre sanzioni amministrative. In questo caso l’adesione alla rottamazione consente solo uno sconto degli interessi sulle sanzioni amministrative.Fonte: Ilsole24ore

Menu