Rimborso del credito di imposta, legittimo il comportamento dell’agenzia delle entrate. La sentenza 314-2018.

È legittimo il comportamento dell’agenzia delle entrate che, all’atto del rimborso di un credito di imposta chiesto dal curatore fallimentare, ma maturato in tempo anteriore alla dichiarazione di fallimento, compensa le somme con debiti di imposta sorti prima della dichiarazione di fallimento in capo all’imprenditore.

Sentenza numero 314/2/2018 (CTR Liguria) sulla scia di tre precedenti pronunce della cassazione.

 

Menu