Bridge Loan: significato e applicazioni del prestito ponte.

Con il prestito ponte, detto anche “Bridge Loan”, si indica un prestito erogato, per un intervallo di tempo limitato, da istituti di credito, in attesa di essere sostituito con la ricezione di altri fondi, di solito un finanziamento permanente a lungo termine.

Nel caso specifico di imponenti acquisizioni societarie, il prestito ponte ha il via libera dalle banche soltanto in presenza di un’offerta vincolante per un’acquisizione: in questo modo la società acquirente certifica la sua necessità di risorse e non si fa sfuggire l’opportunità di investimento. In parallelo, però, la società acquirente, e quindi richiedente il bridge loan, si impegna in un preciso arco di tempo a sostituire l’importo richiesto con finanziamenti a medio lungo termine.

Come funziona il bridge loan?

Di norma vengono coinvolti in modo diretto due soggetti, l’Istituto finanziante ed il beneficiario, più un ‘terzo’ in modo indiretto, che ne giustifica la concessione e che assolve la funzione di mediatore nella fase di negoziazione. In questa ottica diventa abbastanza chiara la ragione per cui non ci sono forme di prestito ponte inserite in modo permanente nell’offerta delle banche, e la ragione per cui non costituisce una soluzione rivolta ai consumatori (che eventualmente possono risolvere le urgenze grazie i prestiti veloci). (Fonte: Zonaprestiti)

 

 

Menu