Il termine per la presentazione del modello precompilato 730/2018 al sostituto d’imposta scade domani, sabato 7 luglio. Ci sarà più tempo, invece, e precisamente fino al 23 luglio prossimo in caso di invio diretto alle Entrate o al Caf/professionista abilitato.

Considerato l’approssimarsi delle scadenze, appare dunque opportuno concentrare gli ultimi controlli prima dell’inoltro telematico specie sulle dichiarazioni dove le modifiche rispetto al modello precaricato dall’Agenzia sono state più numerose e di importo maggiormente elevato.

È, infatti, il caso di ricordare che possibili controlli postumi o blocchi al rimborso (Provv. Ag. Entrate del 25 giugno 2018) potrebbero essere indirizzati proprio nei confronti di quelle dichiarazioni che presentano scostamenti rilevanti rispetto ai dati inviati da enti esterni o a quelli esposti nelle certificazioni uniche.

Fonte e articolo completo Il sole24ore

 

Menu