Crisi d’impresa: la bozza del decreto correttivo che prevede proroga di sei mesi

 

La bozza di decreto correttivo al codice della crisi d’impresa in via di presentazione al consiglio dei ministri prevede una proroga di sei mesi per l’allerta ma solo per le piccole società e cioè per quelle non obbligate all’ adozione dell’organo di controllo interno.

Dovrebbe così slittare al 15 febbraio 2021 l’obbligo di segnalazione per le imprese che negli ultimi due esercizi non hanno superato i nuovi limiti imposti dall’ articolo 2477 del codice civile, comma 2.

Menu