Dal 1 Luglio 2020 abbassamento del limite dell’utilizzo del denaro contante nei pagamenti

Entrerà in vigore con gradualità la stretta sull’ utilizzo del contante nei pagamenti.

L’art. 18 del Decreto fiscale che accompagna la Finanziaria 2020 prevede un progressivo abbassamento del limite dell’utilizzo del denaro contante nei pagamenti. Ma qual è la soglia attuale del limite massimo dei pagamenti in contanti? La soglia attuale è pari ad euro 2.999,99. Dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021, il divieto di utilizzo del denaro contante viene fissato a 2.000 euro, mentre dal 1 gennaio 2022 scenderà a 1.000 euro. (Art. 18, Dl 124/2019).

Le sanzioni: in caso di sforamenti del limite di contanti utilizzabile, ai trasgressori viene comminata una sanzione pecuniaria che va da tre mila a 50 mila euro.

In particolare, per le eventuali violazioni commesse dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021 la sanzione minima sarà di 2 mila euro.

Menu